La Valle dei Templi: un pezzo di Grecia a due passi da casa

Gli antichi Greci, grandi conquistatori e conoscitori dei mari, oltre 2000 anni fa sono rimasti ammaliati dalla Sicilia. Il dono più grande che hanno fatto a questa terra è stato quello di diffondere la loro cultura e ci hanno lasciato in eredità un patrimonio archeologico che tutto il mondo ci invidia. La Valle dei Templi è una pezzetto di Grecia sul territorio italiano, un’occasione troppo ghiotta per non visitarla, visto che si trova a pochi passi da casa!

La Valle è un’area archeologica situata ad Agrigento, in un contesto paesaggistico meraviglioso, grazie alla presenza dei mandorli che in primavera si mostrano in tutto il loro splendore. È un bene protetto dall’UNESCO, infatti nel 1997 la Valle dei Templi è considerata patrimonio mondiale dell’umanità. Basta visitarla per capire il perché: i suoi templi sono ben conservati e mettere piede in questi edifici, un tempo considerati sacri, è una grande emozione.

Itinerario tra i Templi più belli

Oggi ti prendiamo per mano, accompagnandoti attraverso un itinerario che ti farà scoprire i templi più belli dell’area archeologica.

L’edificio sacro che si è conservato meglio è il Tempio della Concordia, una costruzione imponente che il tempo sembra non aver scalfito. Si erge su quattro gradini e colpisce subito per la semplicità della sua bellezza, con le sue colonne dotate di capitelli in stile dorico. Non si conosce bene la sua storia e non è chiaro a quale divinità fosse dedicato. In epoca bizantina la struttura è stata oggetto di alcune modifiche che hanno contribuito a rafforzarne le fondamenta e non hanno tradito la sacralità del luogo.

Il Tempio di Giunone si trova in fondo all’area archeologica e occupa il punto più alto della valle. Oggi rimangono in piedi solo 30 colonne, alcune delle quali presentano ancora il capitello dorico. L’edificio ha subito notevoli danni nel V secolo a.C. in seguito all’incendio appiccato dai Cartaginesi.

Il Tempio di Ercole è stato gravemente danneggiato da un forte terremoto e oggi si può ammirare soltanto una fila di colonne. In origine doveva essere uno dei più belli. Nel XX secolo il capitano inglese Alexander Hardcastle, non rimase insensibile al fascino dell’edificio sacro e fece rimettere in piedi ben 8 colonne.

Del tutto unico nel suo genere è il Tempio di Giove, che doveva essere uno dei più grandi edifici sacri dell’occidente antico. La sua particolarità è legata alla presenza dei telamoni, enormi sculture che avevano la funzione di abbellire il tempio e rappresentavano Atlante nell’atto di sostenere la volta celeste. Uno dei telamoni si è conservato molto bene e le sue dimensioni sono davvero impressionanti, lasciando immaginare quanto doveva essere imponente questo edificio.

All’interno del parco archeologico non sono presenti solo templi, ma anche altre strutture che vale la pena visitare. Tra queste ti consigliamo il Quartiere Ellenistico Romano, grazie al quale sono state ricavate preziose informazioni sulla struttura urbanistica dell’epoca e lo stile di vita degli antichi romani.

Il Museo Archeologico Regionale “San Nicola”

A pochi passi dalla Valle dei Templi si trova il Museo Archeologico Regionale “San Nicola”, che rappresenta il completamento del tour tra le rovine del parco archeologico. I reperti conservati all’interno sono ben 5688, distribuiti in 18 sale.

Grazie ai manufatti esposti nel museo, è possibile ripercorrere le vicende che hanno interessato l’agrigentino dalla preistoria fino ad epoche più recenti in cui Greci e Romani hanno saputo valorizzare egregiamente questo territorio. La maggior parte dei reperti provengono dagli scavi che sono stati condotti nella zona dagli anni Quaranta fino ad oggi.

La buona notizia è che gli scavi non si sono mai conclusi e ci sono buone probabilità che il territorio restituisca altre tracce della cultura greco-romana. Negli ultimi anni si sta lavorando ad una campagna di scavo che potrebbe portare alla luce un teatro di epoca ellenistica.

Il tour guidato della Valle dei Templi

I visitatori che arrivano per esplorare la Valle dei Templi, possono contare sulla preparazione di guide turistiche che li accompagnano durante la visita, fornendo anche spunti interessanti e approfondimenti sulla storia degli edifici sacri e i miti che li caratterizzano.

In alternativa si potrà ricorrere alle pratiche audioguide, che forniscono al turista tutte le informazioni di cui ha bisogno per esplorare la Valle in piena libertà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *